Holon (IL) * 2012 * Israeli Center for Digital Art * 3 settimane

I WochenKlausur hanno attivato una struttura capace di apportare, in maniera del tutto gratuita, piccoli miglioramenti nelle case del quartiere di Jessy Cohen a Holon.


Nonostante la città di Holon sia conosciuta per la sua ricca programmazione culturale e per istituzioni quali Israeli Center for Digital Art, il Museo del Design, l'annuale summer music camp organizzato da Daniel Barenboim e l'Holon Children Museum, restano ancori molti i quartieri che non hanno ricevuto alcun beneficio da questo sviluppo.

Attraverso un movimento di protesta iniziato nell'estate del 2011, i cittadini hanno espresso la loro richiesta di una più equa distribuzione delle risorse. Diverse manifestazione hanno avuto luogo anche nel quartiere di Jessy Cohen dove i residenti hanno portato all'attenzione il problema della situazione abitativa. Uno dei problemi principali risulta essere la manutenzione ordinaria degli stabili. Le persone con situazioni economiche e sociali difficili sono costrette a vivere in condizioni precarie e rischiose.

Per questo i WochenKlausur decisero di istituire una struttura capace di fornire lavori di ristrutturazione negli appartamenti nel quartiere Jessy Cohen a Holon, senza alcun costo per i residenti meno abbienti.
Nella prima fase, il gruppo visitò i diversi appartamenti per stilare una lista di interventi e preparare un elenco per i lavori di ristrutturazione necessari. Mentre ogni singolo appartamento sollevava specifiche questioni, gli esterni delle abitazione presentavo problematiche similari. Lo stato esterno delle abitazioni mostrava facciate fatiscenti, giardini incolti, secchi, o pieni di strutture improvvisate. All'interno la maggior parte degli appartamenti presentava muri fatiscenti, crepe e danni dovuti alle infiltrazioni d'acqua e muffa. Gli operatori sociali dissero che la presenza di muffe era un fattore abbastanza comune.

Partendo da queste informazioni fu possibile trovare dei partner disposti a donare il materiale necessario, le competenze e il tempo per porre rimedio a questi danni. Vennero create delle partnership con imprese e professionisti locali. Vennero anche coinvolti, a titolo volontario, membri della comunità, scuole e gruppi giovanili. Sfruttando le loro diverse capacità e risorse, i partner hanno costituito una rete di assistenza gratuita per le persone che necessitano operazioni di questo tipo.

Al fine di gestire questa rete e organizzare i lavori di ristrutturazione fu, innanzitutto, necessario creare e regolamentare la posizione del coordinatore. Questa posizione ad oggi viene gestita dall'Israeli Center for Digital Art in collaborazione con il locale centro sociale, ed è stata attivata a partire dal febbraio 2012. Inoltre i WochenKlausur hanno istituito un comitato come struttura di assistenza al coordinatore per poter fissare le priorità per le ristrutturazioni. Il comitato include il centro sociale locale, il Centro per l'arte digitale, il servizio sociale comunale e un rappresentante della società per l'edilizia pubblica. Il comitato si incontra periodicamente per rivedere gli appartamenti e le ristrutturazioni di cui hanno bisogno.





Traduzione a cura di Emanuele Rinaldo Meschini con
il sostegno del progetto DE.MO./MOVIN’UP II sessione 2014
Translations by Emanuele Rinaldo Meschini with the support
of the project DE.MO./MOVIN’UP II sessione 2014

MOVIN'UP II sessione 2014 A CURA DI
MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA’ CULTURALI E DEL TURISMO
Direzione Generale per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee (oggi DG AAP)
Direzione Generale per lo spettacolo dal vivo (oggi DG S)
GAI - Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani

Haim Burshtein, Yoad Earon, Claudia Eipeldauer, Brett Hunter, Martina Reuter, Alon Schwabe, Stefan Wirnsperger,Wolfgang Zinggl